Tour dei musei in Lombardia

23 novembre 2018 in Consigli per viaggiatori

Viaggiare in camper vi da la possibilità di organizzare l’itinerario del vostro viaggio in piena libertà e, soprattutto, in base alle vostre necessità ed interessi. Se state pensando ad un viaggio all’insegna della cultura e magari anche didattico per i vostri bambini, un’ottima idea potrebbe essere quella di fare un tour dei musei...e perché no, partire dalla Lombardia. Se la cosa vi interessa, ecco per voi alcuni suggerimenti.

Quali musei visitare?

Museo del Tessile

Questo museo si trova in una vera fabbrica degli anni ‘60 e qui avrete la possibilità di ripercorrere le principali fasi del ciclo di produzione del tessile. Vengono organizzati dei tour che per toccare con mano tessuti e fibre, oltre al poter vedere i macchinari in azione dal vivo. Una particolarità è il grande torcitoio della seta con la sua ruota del mulino in legno, la quale viene mossa dall’acqua. Il museo è aperto sabato e domenica dalle 14:00 alle 19:00, ma occhio perché è chiuso in alcuni mesi dell’anno, quali gennaio, luglio,  agosto e dicembre.

Museo Africano

Questo interessante museo offre diverse attività per le scuole e le famiglie, in genere è aperto da lunedi a venerdi, ma visto il pubblico a cui si rivolge riescono ad organizzare anche delle aperture straordinarie di domenica per allestire laboratori ed attività. La sua missione è quella di far conoscere le tradizioni e abitudini dei diversi popoli, e al tempo stesso le trasformazioni sociali, spirituali ed artistiche presenti in Africa.

Museo Luzzana

Qui avrete la possibilità di scoprire ed approfondire la cultura bergamasca attraverso le opere del maestro Alberto Meli e della pittrice Ester Gaini, i quali grazie alla loro passione per i luoghi della loro infanzia e la vera sensibilità culturale, vogliono trasmettere la loro testimonianza alle nuove generazioni. Il Museo Luzzana propone anche diversi percorsi che si articolano in tutta la Val Cavallina, per questi bisogna documentarsi in anticipo perché trovandosi in luoghi diversi potrebbero avere orari di apertura e chiusura differenti.

Museo del Bijou

Siete curiosi di conoscere il patrimonio storico-industriale delle diverse fabbriche di Casalmaggiore? Il Museo del Bijou è quello che fa per voi! Qui troverete oggetti di ornamento e accessori prodotti tra la fine dell’Ottocento e parte del Novecento; un mix tra oggetti, tradizionali e non solo, di bigiotteria come spille, bracciali, cinture, ciondoli, medaglie, distintivi e tanto altro ancora.  Potrete vedere anche i macchinari che venivano usati dalle fabbriche per creare questi oggetti, cataloghi, documenti e fotografie che raccontano la vita del distretto industriale della bigiotteria.

Museo Martinitt e Stelline

Il museo dove poter scoprire la storia di Milano tra 800 e 900, attraverso i racconti degli orfani Martinitt e Stelline - in milanese sono i bimbi orfani e abbandonati. Qui potrete sfogliare gli archivi e documenti che raccontano le storie e la vita degli orfani, oltre a partecipare alla simulazione di una lezione scolastica ricostruita dagli storici e dagli sceneggiatori. Inoltre, avrete modo di esplorare informazioni sulla formazione del lavoro e la conseguente condizione lavorativa delle fabbriche di quel tempo.

Museo Felonica

Per gli appassionati della storia un museo che dovete assolutamente visitare è quello della Secondo Guerra Mondiale del Fiume del Po. Attraverso filmati, foto, documenti e cimeli - i quali occupano 1000 metri quadrati del museo - vengono raccontati gli avvenimenti che si susseguirono lungo il fiume durante il secondo conflitto mondiale. Un modo per scoprire e capire meglio il corso della storia, sia per grandi che per piccini.  

Museo della Basilica di Gandino

Questo interessante museo raccoglie numerose opere d’arte parrocchiali ed è suddiviso in tre aree principali, ossia Museo di Arte Sacra, Museo dei presepi e Museo dell’Archeologia Tessile. È principalmente aperto nei fine settimana e nei giorni festivi, potete comunque verificare gli orari sul sito oppure contattarli telefonicamente, saranno lieti di fornirvi tutte le informazioni di cui avete bisogno.

Dove sostare con il camper?

Questi musei si trovano nelle province di Bergamo e Cremona, e se volete aggiungere altre attività da fare durante il vostro percorso in camper, eccovi alcuni suggerimenti dove poter sostare in modo strategico.

content_Goboony_-_Museum_Tour_camping.001

Area camper Bergamo

Questo è sicuramente il posto giusto dove potervi fermare visto che offre un’ottima posizione con distanze più o meno eque dai musei sopra menzionati. Qui troverete anche un bar, un’area pic nic e barbecue per poter organizzare pranzi in compagnia di familiari e amici o, perché no, con i “vicini di piazzola”.

Camping Parco al Po

Si trova ad un chilometro dal centro di Cremona e a circa 40 minuti di guida dal museo, così da poter visitare il museo ed avere allo stesso tempo la possibilità di scoprire Cremona ed i suoi dintorni. Grazie al suo accesso automatizzato, l’accesso è garantito tutti giorni e 24 ore su 24.

New Park Milano

L’area di sosta perfetta dove troverete, oltre alle piazzole, anche il rimessaggio e l’assistenza camper, così da godervi la vostra permanenza in totale tranquillità. L’unica area di sosta in Italia che si estende su 12.000 metri quadrati asfaltati. Si trova a circa 1 km dalla stazione di  Milano Bovisa, dove troverete facili collegamenti con il centro città.

Camper Club Mantova

Questo club nasce ad opera di un gruppo di amici camperisti amanti del turismo all’aria aperta e che, per tutte le loro iniziative, mettono al primo posto la solidarietà per verso il turismo plein air. Il consiglio è quello di controllare la disponibilità in anticipo perché per esempio da novembre a febbraio rimane chiuso per festività.

Incuriositi ed interessati a questo tour dei musei? Se la risposta è si, non vi resta che dare un’occhiata ai camper disponibili in zona e partire per una nuova avventura.

Ricerca