Oggi mi sposo...in camper!

25 ottobre 2018 in Esperienze

Si dice che ogni donna sogni il giorno del suo matrimonio sin da piccola. Il classico abito bianco merlettato, una sala ricolma di familiari e affetti o semplicemente l’atmosfera di gioia nel giorno che celebra l’amore in tutte le sue forme. Ma ‘si dice’ è un verbo impersonale e la storia che sto per raccontarvi è tutto tranne che impersonale.

É fuori dalle righe e forse, proprio per questo, trasmette delle emozioni uniche. Ogni matrimonio è speciale, ma quello di Cristina lo è tutto a modo suo. Cristina ha 41 anni e ed è una fedelissima Boony.  Abbiamo notato la sua storia su Facebook e non potevamo non saperne di più! Per questo, stupiti dal suo incredibile entusiasmo e incuriositi dalla sua storia, le abbiamo chiesto di raccontarci e di raccontarsi.

Cristina, si può dire, è nata e cresciuta in camper. Sin da piccola, infatti,  è stata abituata a viaggiare con i suoi genitori che possedevano una roulotte. Loro le hanno instillato l’insana passione per i viaggi all’avventura: in tenda e sacco a pelo! E lei ha continuato questa passione, girovagando per i festival degli artisti di strada e non solo, coltivando l’idea di una vita un po’ più spartana, come dice lei stessa, basata sull’idea di condivisione delle piccole cose.

Così, quando incontra un insegnante di percussioni africane da cui prendeva lezioni e che, anche lui girava con il suo camperino- come lo chiama lei- non poteva che essere amore a prima vista. Ma Cristina non è stata attratta solo dal camper. Infatti, colui che poi è diventato suo marito condivideva con lei sia lo stesso modo di viaggiare sia uno stile di vita simile. Ogni posto può diventare casa tua e tutto ciò che si possiede va condiviso con il tuo vicino, questo è, in brevis, il loro motto.

content_Matrimonio_.001

Eros-o meglio, il camper!- ha fatto scoccare la freccia dell’amore! Per questo, quando hanno deciso di convolare a nozze, non potevano fare altro che celebrare la loro unione in camper. Come spiega lei stessa, il camper simboleggiava per loro non solo una passione comune, come le tante passioni che accomunano le coppie, ma soprattutto l’idea di sapersi adattare e accontentarsi, tanto in viaggio quanto nella vita quotidiana.

Oltre ad essere moglie, Cristina è anche mamma e quello che lei e suo marito insegnano giorno per giorno al proprio piccolino è di vivere con un po’ meno ma meglio. Cristina lo sa bene, dal momento che lavora nel settore del risparmio ed è a conoscenza di queste problematiche.

Ma Cristina e suo marito non sono gli unici a pensarla così. Ci sono tanti viaggiatori e tanti camperisti che vivono all’insegna di questo motto, di questa condivisione dei propri beni nell’interesse comune.

content_Matrimonio_2_.001

Una boony accanita

È per questo che quando le chiedo cosa l’abbia colpita di Goboony lei risponde immediatamente che secondo lei  l’idea vincente di Goboony sta proprio nella condivisione non solo di un mezzo ma soprattutto di un’avventura.

Condividere il proprio camper che, per molti camperisti è quasi parte della famiglia oltre che della propria vita, è appunto l’idea iniziale di Goboony. Ed i benefici sono anche e soprattutto dei viaggiatori che sono così agevolati  a sperimentare un modo di viaggiare del tutto diverso, all’insegna dell’avventura ma anche della sostenibilità. A questo, si aggiunge la creazione di una community di vecchi e nuovi camperisti che condividono idee di viaggio e non solo.

Quando Cristina ci racconta delle sue esperienze in camper, menziona spesso che  si condivide il cibo con il camperista accanto o che, semplicemente, si apre una bottiglia di vino e si sta in compagnia, si incontrano persone, si creano nuove amicizie. E anche grazie a Goboony, Cristina si è avvicinata a molti viaggiatori come lei.

È rimasta così entusiasta di Goboony che, se non avesse già un lavoro, vorrebbe contribuire al progetto lavorando per noi! Fa sempre un immenso piacere incontrare persone che si entusiasmano per le piccole cose e quello stesso piacere si duplica se Goboony vi ha contribuito, anche in piccola parte.

Ringraziamo Cristina per averci dedicato del tempo e per aver condiviso la sua esperienza con noi e con tutta la community di Boonies sparsi per l’Italia.

Ricerca