Sulla via del Grand Est: scopriamo l’Alsazia e la Lorena in camper

17 luglio 2019 in Destinazioni, Francia, Itinerari, Area di sosta e campeggi & Consigli per il viaggio

Vi abbiamo già portati nel sud della Francia ad esplorare un tratto della costa in camper. Adesso è tempo di scoprire la regione del Grand Est, nella quale, dopo secoli di lotte per la riconquista, sono confluite l’Alsazia e la Lorena. Queste località vi sorprenderanno, perchè proprio per la loro collocazione geografica tra  il mondo latino e quello germanico, si sono arricchite di storie e correnti culturali che si ritrovano nelle architetture, nelle tradizioni e nella gente. Il connubio che ne deriva non lascia indifferenti. La gente del luogo le definisce “terre del nuovo romanticismo, ma gli occhi più attenti e gli animi più predisposti ravviseranno l’illuminismo nella contrapposizione dell'architettura austera alle linee delle costruzioni gotiche e romaniche e nelle tecniche raffinate dell'industria artigianale. Cosa aspettate ad immergervi in questo mix di correnti, culture e costumi? Queste regioni si prestano ad essere mete perfette per le vostre avventure in camper tutto l’anno: pronti a scaldare i motori?

/content_itinerario_lorena.jpg

Si parte da Strasburgo, sospesi sull’acqua

Raggiungete Strasburgo, capoluogo della regione e seconda sede del Parlamento Europeo, può essere vostra base per qualche giorno e la sua atmosfera tipicamente alsaziana vi conquisterà. La città sembra posata su una rete di canali che danno vita alla Grande Île, l’isola sulla quale sorge il centro storico, Patrimonio dell’Umanità riconosciuto dall’Unesco. Cosa dovete aspettarvi, bighellonando per la città? Piazze, palazzi storici, case a graticcio e poi, nel suo cuore, la straordinaria e maestosa Cathédrale di Notre-Dame. Pensate che il suo campanile raggiunge i 142 metri di altezza e che per oltre due secoli, tra il XVII e il XIX, era l’edificio più alto del mondo. Intorno alla Cattedrale si sviluppa la vita della città, soprattutto nel periodo invernale, quando le vie e la piazza ospitano uno dei più grandi mercati di natale d’Europa. Per cogliere l’essenza di questo luogo non dimenticate di fare una passeggiata nella Petite France: fermatevi in uno dei locali tipici della zona e godetevi l’inimitabile atmosfera.

Una sosta necessaria: Obernai

Questo paesino immerso tra le vigne è una tappa della celebre Strada dei Vini d’Alsazia, ed è una perla. Da queste parti però sorgeva il campo di concentramento di Natzweiler - Struthof, a una ventina di chilometri dal centro città. Chi lo desidera può visitarlo e conoscere la storia di questo luogo, memoria dell’orrore. Una visita che consigliamo è anche quella della vicina Schirmeck, dove sorge il Mémorial Alsace - Moselle: racconta le vicende storiche e la vita degli abitanti, con attenzione particolare al periodo della seconda guerra mondiale, quando le regioni furono annesse al III Reich.

Camping de Strasbourg

Questo camping nel cuore del parco urbano di Strasburgo è ideale per una sosta di un paio di giorni in città perchè vi consentira di muovervi a piedi per raggiungere i punti di maggiore interesse in città. Gli utenti ne apprezzano la posizione e l’atmosfera rilassata. Ha a disposizione molteplici piazzole di sosta dotate di elettricità e spazio per il ricambio delle acque. È adiacente all’albergo della gioventù con il quale condivide i servizi. Il prezzo di sosta include l’accesso alle aree comuni, alla lavanderia,  al bar/ristorante, al wifi. All’ingresso del camping è anche possibile noleggiare delle bici, perfette per esplorare il centro storico nelle belle giornate di sole.

Rue de l'Auberge de Jeunesse 9, 67200, Strasbourg

GPS: 48.57448, 7.71810

Telefono: +33388301996

Email: strasbourg@camping-indigo.com

/content_alsazia_lorena_2.jpg

Hunawihr, Riquewihr e Colmar: fiabe di cicogne e di case color pastello

A Hunawihr delle mura proteggono il villaggio mentre le cicogne planano eleganti sopra le campagne. Riquewihr sembra dipinta: dei bastioni racchiudono un labirinto di pittoreschi vicoli e case a graticcio. Concedetevi una degustazione dei migliori vini della regione. La città principale della zona è Colmar: con le sue case color pastello il quartiere della Petite Venise, i ponticelli e i suoi scorci da cartolina rappresenta uno spaccato urbano esaustivo dell’area. Vi ritroverete a passeggiare e spalancare gli occhi per la meraviglia ad ogni angolo.

/content_alsazia_lorena_3.jpg

Nancy e Metz, culle dell’Art nouveau

Nancy è il nome di una città raffinata ed elegante che nel XI secolo è stata capitale del Ducato di Lorena. Proprio grazie alla Scuola di Nancy si sviluppò il movimento Art Nouveau. E non è difficile crederlo, osservandone l’architettura e la ricchezza dei suoi edifici. Se scegliete di visitare questa città non potete perdervi la passeggiata che percorre le tre piazze principali, realizzate nel XVII e Patrimonio dell’Umanità. Per fare un salto nel passato e dedicarvi una pausa di contemplazione e bellezza visitate il Musée des Beux-Arts, il Musée Lorrain e il Musée de l’École de Nancy. Metz dista da Nancy 50 Km e il fiume è il suo elemento, in quanto protagonista indiscusso della sua urbanistica. I ponti lo attraversano e uniscono le diverse isole che compongono la città. Anche in questo caso la principale attrazione del centro è una cattedrale: gotica e celebre per le sue  vetrate. Ammirate il Quartier Impérial e visitate il Centre Pompidou-Metz, locale estensione del Centre Pompidou di Parigi, che ospita una ricca collezione d’arte e propone esposizioni ed eventi culturali. Nel fare ritorno a Strasburgo potreste fare una sosta al Parc Naturel Régional de Vosges du Nord, la parte più settentrionale della catena dei Vosgi, al confine con la Germania. Se visitate Alsazia e Lorena dedicate mezza giornata ad un’escursione da queste parti e non vi sarà difficile incontrare bunker e fortificazioni: questa era la linea Maginot, un sistema di gallerie e infrastrutture militari che dovevano evitare l’avanzata tedesca in caso d’invasione. 

Camping Municipal Metz Plage

Questo camping è vicino alla città di Metz, ma posizionato sul fiume e sul terreno erboso. È ideale per una sosta di qualche giorno e va prenotato compilando in anticipo il formulario disponibile online. Ha 150 postazioni, dispone di aree comuni dotate di servizi e comfort, acqua calda, docce e ricambio delle acque. Il wifi è gratuito in tutta l’area e sono anche ammessi i cani, a patto che non girino sguinzagliati e siano vaccinati. Nell’area è possibile dedicarsi alla pesca e poco distante un’area giochi e una piscina coperta sono accessibili  gratuitamente agli utenti del camping. 

Allée de Metz Plage, 57000, Metz

GPS: 49.12382,  6.16908

Telefono: 0033 3 87 68 26 48

Email: campingmetz@mairie-metz.fr

/content_alsazia_lorena_4.jpg

Non indugiate oltre: prenotate il camper più comodo per voi su goboony, scegliete il vostro itinerario perfetto e preparatevi alla partenza!

 

 

 

Ricerca