Lituania, Lettonia, Estonia: in viaggio in camper lungo la via delle città baltiche

3 giugno 2019 in Destinazioni, Consigli per viaggiatori, Estonia, Lettonia, Lituania, Itinerari, Zone ambientali e vignette, Area di sosta e campeggi & Consigli per il viaggio

“Secondo i marinai il Mar Baltico  è il più bello di tutti. È la luce a essere speciale. Morbida e calda. In autunno si infiamma.” risponde lo scrittore olandese Jan Brokken a un doganiere di Riga che gli chiede perché viaggia da quelle parti. Se siete curiosi di scoprire se ha ragione o semplicemente siete alla ricerca della prossima destinazione per un viaggio on the road in camper dovreste considerare di visitare le città baltiche. Perchè se è vero che esiste un momento perfetto per ogni destinazione, quello per visitare la Lituania, la Lettonia e l’Estonia è adesso. Le capitali dei tre Paesi stanno vivendo il loro periodo migliore: sono in rapida crescita, hanno strutture accoglienti, propongono atmosfere particolari, sono piene di storie da raccontare: la loro storia, di occupazioni straniere, lotte e repressioni e la storia dei cittadini che le abitano oggi, operosi e idealisti. Se sapete cercare bene, questo viaggio vi assicurerà di scovare tesori rari e dedicarvi ad esperienze davvero indimenticabili. Siete pronti?

/content_citta_baltiche.jpeg

Aristocraticamente e placidamente Vilnius

Arrivate a Vilnius attraversando la Polonia, magari potreste scegliere di proseguire qui il tour in Polonia che vi abbiamo suggerito . La capitale della Lituania è una città elegantissima e il suo centro storico, la Città Vecchia,  è stata dichiarata Patrimonio dell'Umanità dell'UNESCO. È una sinfonia di stili diversi tra cui gotico, rinascimentale, barocco e neoclassico. Circondata dal verde e dai fiumi Neris e Vilnia, Vilnius custodisce i suoi punti di interesse più importanti e affascinanti nell'antica area storica, Senamiestis, che concentra in circa 3km quasi 1500 stupendi palazzi e 70 vicoli e strade suggestive. Le due piazze più vivaci e rilevanti sono quella della Cattedrale e quella del Municipio. La seconda è sempre animata da mercatini, piccoli negozi e deliziosi ristoranti. Se non vi spaventano le strade in salita avventuratevi nella zona dei resti del castello attraverso la Via Pilies: del palazzo originale non resta quasi più nulla e oggi il monumento più rilevante della collina, oltre che simbolo del paese, è la Torre di Gediminas, restaurata nel 1930 e trasformata in un bellissimo museo archeologico. Se il castello ricorda la resistenza alla cristianizzazione, la collina delle Tre Croci, da cui si gode un panorama mozzafiato, specialmente al tramonto, è un luogo di devozione che omaggia dei frati francesi uccisi per motivi religiosi nel XIV-XV secolo. Tra i quartieri più intriganti, risaltano anche quello ebraico, dove ancora ci sono le cicatrici delle atroci politiche antisemite dell'epoca nazista, e Uzupis, una colorata e leggermente costosa “repubblica” autonoma interna a Vilnius, come Christiania di Copenaghen, e piena d'arte, mostre e concerti. L'ultima tappa che vi consigliamo per il vostro viaggio nella capitale lituana è il Museo del Genocidio, sorto in una sede dello spietato e tristemente noto KGB, dove tra percorsi tematici, ricordi e prigioni sotterranee, potrete approfondire l'oppressione subita dalla nazione durante la Guerra Fredda. Questa è una fermata toccante e dolorosa, ma necessaria.

Downtown Forest Hostel & Camping

Questo camping appena fuori città immerso nel verde è una scelta perfetta, se volete fermarvi qualche giorno in zona. Lo spirito che lo anima vi conquisterà: è accogliente e nasce con l’obiettivo di "fornire un'esperienza economica ma straordinaria a Vilnius". La sua posizione è davvero molto centrale nel quartiere di Užupis, e tutto è davvero a pochi passi: il municipio (12 minuti), la cattedrale (18 minuti), la stazione degli autobus e dei treni (23 minuti), il parco (10 min), il fiume (3 minuti). Lo staff conosce profondamente la città, e l’area dispone di un bellissimo giardino con barbecue e bar che è popolare nel periodo estivo a Vilnius tra la gente del posto e gli ospiti internazionali. Quindi è un posto perfetto per socializzare. È fornito di elettricità, camper service, servizi riscaldati, docce e di varie aree comuni attrezzate e accessibili anche agli ospiti in camper, di lavatrici, asciugatrici e cucina. È pet friendly e offre wifi gratuito in tutta l’area. È aperto tutto l’anno, ma durante il periodo estivo è tra i più gettonati della zona, quindi consiglio di inviare una mail prima del vostro viaggio per verificarne la disponibilità.

Paupio st 31A, LT-11341, Vilnius

GPS: 54.677805, 25.302111

Telefono: 00370 686 84523

Email: info@downtownforest.lt

/content_vilnius.jpg

A Riga, dove trionfa l’Art Nouveau

Dopo aver dedicato un paio di giorni a Vilnius riprendete il vostro camper e raggiungete in poco più di 3 ore Riga: la capitale della Lettonia vi conquisterà da subito perchè è elegante, raffinata, coloratissima e caratterizzata da monumenti che la inseriscono a ragione nella lista dei Patrimonio Unesco. Il suo centro commerciale e mercantile conserva un cuore medievale avvolto da uno spirito moderno, principalmente Art Nouveau. Una leggenda che risale al ‘400 racconta che ogni notte dal fondo del fiume Daugava una voce chiede ai passanti se la costruzione di Riga è finita. E ogni notte il passante cui viene posta questa domanda sa che deve rispondere di no, perché secondo la profezia narra che quando la capitale lettone sarà completata sprofonderà nel fondo del fiume. E quindi Riga è perfetta così, sempre in evoluzione, piena di cantieri aperti e attivi anche durante la notte, dove completano una facciata, migliorano una strada, realizzano giardini. Ammirate il Duomo, in stile romanico, gotico e barocco. La Casa delle Teste Nere, in Piazza del Municipio, era sede dell'antica Gilda delle Teste Nere, che faceva parte della Lega Anseatica e di fronte ad essa, si erge orgogliosamente la statua di Rolando (o Orlando), il celebre e leggendario paladino di Carlo Magno considerato un difensore della giustizia e un protettore degli accusati. Dedicate al centro di questa città almeno tre giorni perchè c’è tantissimo da vedere: la Porta Svedese, l'ultima porta ancora in piedi tra le 8 che davano accesso alla Riga medievale, la meravigliosa Casa del Gatto, esempio di Art Nouveau del 1909, abbellita da sculture di felini sul tetto, e il complesso chiamato “Tre Fratelli”. I "Tre Fratelli" sono composti da tre palazzi, posti ai civici 17, 19 e 21 di via Maza Pils. Anche il castello merita una visita: adagiato lungo il fiume Daugava e oggi sede ufficiale del presidente lettone, fu costruito nel XIV secolo, ma, dopo diverse ricostruzioni e devastazioni fu riedificato tra il 1700  e il 1800. Oltre ai monumenti la città offre svago e relax: siete in una Capitale giovane, allegra alternativa. Quando tramonta il sole fate un giro nel quartiere di Miera Iela, un po’ bohémien, un po’ l'hipster: perdetevi tra le sue botteghe artigianali, le gallerie d’arte e i negozietti vintage. E non mancate di assaggiare le pietanze tipiche in uno dei tanti caffè che si affacciano sulle piazzette.

Riga City Camping

Questo piccolo camping in città è la migliore soluzione se volete vivere a pieno il centro culturale di Riga. La città è molto verde, e nel verde è immersa anche questa struttura semplice, ma fornita di tutto. Le piazzole non sono separate, ma l’area verde che le circonda è molto curata. Il prezzo di sosta è irrisorio e include tutti i servizi di cui il vostro camper ha bisogno: elettricità, aree di carico e scarico acque, servizi e docce riscaldati e wifi in tutta la zona. Potrete usufruire di lavatrici e asciugatrici a gettoni e del parco giochi dedicato ai più piccoli. Da non trascurare: non avrete bisogno di collegamenti con il centro città, perchè siete in centro e a piedi raggiungerete facilmente tutti i punti di maggiore interesse, locali, negozi e supermarket. Anche in questo caso consiglio di monitorare sul loro sito la disponibilità o di contattare via mail la struttura.

Kipsalas street 8, LV-1048, Riga

GPS: 565722.70,  240442.20

Telefono: 00371 67067519

Email: camping@bt1.lv

/content_riga_1.jpg

Tallinn, la "Perla del Baltico"

Dopo la Lituania e la Lettonia, l’Estonia vi attende. Tallin, la sua Capitale, dista da Riga 4 ore e si affaccia direttamente sul Mare, posizione che le vale il soprannome di “Perla del Baltico”. Oggi è una cittadina piena di studenti e giovani, vibrante e vivace, ma la struttura della città, le vie che si spiegano verso il mare, i sottopassaggi in pietra e i monumenti originali contribuiscono a creare un’atmosfera suadente e fiabesca. La posizione strategica di Tallin l’ha sempre inserita nelle mire della maggior parte dei poteri fin dal Medioevo (cavalieri teutonici, imperatori svedese, zar russi), è stata crocevia di tradizioni, culture e floridi mercati. I suoi monumenti abbracciano secoli e stili diversi, dall'intramontabile gotico alle architetture contemporanee. Iniziate ad esplorare la città partendo dal centro storico, il cui cuore è Piazza Raekoja, dove vi aspetta il Municipio gotico. Se ve la sentite salite sul campanile perché il panorama è spettacolare. Poco distante, sorge la Chiesa di San Nicola, che dopo significativi incendi e bombardamenti, è stata ristrutturata e convertita in interessante museo di arte religiosa (al suo interno scovate la Danza Macabra del pittore tedesco Bernt Notke, è molto suggestiva). Sempre passeggiando non perdetevi, poi, la Chiesa dello Spirito Santo che conserva sulla sua facciata laterale un meraviglioso orologio, il più antico antico del paese, e la Chiesa di Sant'Olav, che è dedicata a Olaf II, re di Norvegia dal 1015 al 1028 e protettore dei marinai. Se arrivate davanti alla Cattedrale di Aleksandr Nevskij al mattino, quando ancora non c’è molta confusione, ne resterete abbagliati. Non è molto amata dai locali in quanto simbolo dell’impero zarista, ma riempie di bellezza e riflessi rosa tutta la zona circostante fin dal 1900. Continuando ad esplorare il centro storico incontrerete il passaggio di Santa Caterina, costellato da botteghe, ristorantini rustici e sale d'arte, la neoclassica Casa Stambok, sede del governo estone, e le strette e colorate stradine che da qui si dipanano, il barocco Palazzo Kadriorg, voluto da Caterina I di Russia, e i suoi giardini. Non perdetevi la visita della Kiek in de Kok, una delle torri che corona la cinta muraria: ospita il museo di storia estone. L’ora migliore per una passeggiata nella zona del porto è la sera: il quartiere Kalamaja è animato da fabbriche trasformate in gallerie d'arte, ristoranti e bar.

Tallin City Camping

Questo camping vicino al mare è dedicato proprio a voi, camperisti. Non è immerso nel verde,ma consente sicuramente di godere di una posizione privilegiata per chi vuole dedicarsi alla visita della città a piedi, ed è inserito in un contesto ambientale straordinario: quello del porto. Avrete la possibilità di spostarvi a piedi per raggiungere i luoghi di maggiore interesse ma anche di godere l’alba e il tramonto sull’acqua, di poter far rifornimento nei mercatini locali e nelle botteghe della zona e comprende un bar e un punto ristoro, nonchè aree attrezzate per picnic e relax. Inclusi nel prezzo i servizi dedicati ai camper, l’uso dei servizi igienici e delle docce riscaldate. Offre la possibilità di occupare l’area barbecue e di affittare una bicicletta per dedicarvi ad esplorazioni su due ruote. Verificate sempre la disponibilità contattando in anticipo la struttura.

28 Pirita road, 10187, Tallin

GPS: 59.44961, 24.80618

Telefono: 00372 613 7322

Email: info@tallinn-city-camping.ee

/content_tallin.jpgPrenotate il camper più vicino a voi su goboony, il prossimo viaggio vi aspetta!

 

 

 

Ricerca