Budapest in Camper: in viaggio verso la Città imperiale e i suoi dintorni

10 aprile 2019 in Destinazioni, Consigli per viaggiatori, Ungheria, Itinerari, Zone ambientali e vignette, Consigli e regole sulla strada, Area di sosta e campeggi , Consigli per il viaggio & Suggerimenti prima della partenza

Se state pianificando i vostri prossimi viaggi dovreste prendere  in considerazione l’idea di arrivare anche a Budapest in camper. La capitale ungherese, punto d’incontro di Oriente e Occidente, è sintesi perfetta dell’armonia nella diversità, è imponente, vibrante ed elegante. E il camper sarà vostro alleato nell’aiutarvi a cogliere tutti gli aspetti che la rendono unica perché vi consentirà di arrivare anche lí dove tutto inizia, alla Grande Pianura ungherese  (la Puszta), l’area geografica più estesa del Paese, con i suoi paesaggi affascinanti, ricchi di tradizioni e contrasti.

content_camper2.jpg

Vi abbiamo già parlato di come arrivare in Slovenia in camper. Se partite dall’Italia passando per Trieste attraversate la Slovenia ed entrate in Ungheria procedendo verso Budapest.  L’itinerario è semplice: da Trieste percorrete l’E70 attraversando la Slovenia e seguite l’indicazione per A1/E61/E70/Lubiana, poi Maribor, infine l’Ungheria. Da qui mai abbandonare l’autostrada M7 fino a Budapest. Una volta arrivati in Ungheria procuratevi il bollo autostradale (vignetta) in una qualsiasi stazione di servizio (o con anticipo acquistatelo online). Non è necessario incollarlo sul veicolo, ma potreste doverlo esibirlo su richiesta.

Budapest: la città

È senza dubbio una delle più belle capitali d’Europa ed è una città speciale perché divisa in tre grandi zone con identità talmenti forti e definite che gli abitanti amano dire che la città contiene nel suo perimetro altre tre città: Óbuda è la zona antica, Buda quella storica, Pest quella amministrativa e commerciale. Se passeggiando per le strade del centro incontrate la statua dedicata a Bud Spencer non sorprendetevi: negli anni ‘60 e ‘70 i film western americani venivano censurati, Bud Spencer e Terence Hill no. Le colonne sonore dei loro film qui sono inni che conoscono tutti e i due attori sono considerati icone di libertà. In questa città attraversata dal Danubio, c’è tanto da vedere e tanto da sperimentare per cui il nostro consiglio è di optare per il giro classico dei monumenti più importanti se avete a disposizione solo un weekend, ma di concedere a questa città più tempo se ne avete la possibilità. Imprescindibile in ogni caso una visita alla Casa della Madre Patria, il Parlamento, che è il monumento più maestoso della città ed è uno dei Parlamenti più grandi al mondo. Ripercorre le vicende storiche, politiche e culturali che hanno coinvolto il Paese e offre una vista mozzafiato sul Danubio. Potete prenotare qui online con qualche giorno di anticipo una visita guidata del Parlamento in Italiano, scegliendo tra quattro fasce orarie. Se decideste di visitarlo la mattina potreste proseguire con una passeggiata nella suggestiva Piazza degli Eroi, nella quale si erge l’imponente Monumento del Millennio che rappresenta i sette regnanti che diedero nascita all’Ungheria del IX secolo. Le numerose sinagoghe in città testimoniano la grande presenza della comunità ebraica, se siete interessati a conoscerne la storia visitate la Sinagoga di Pest (la più grande d’Europa)  e il museo annesso e scoprite il meraviglioso progetto di creare memoria collettiva con cui è stato pensato. Dall’altra sponda del fiume vi osservano il Castello di Buda,il Bastione dei pescatori e la collina Gellért, che dominano il panorama cittadino. Potete raggiungerli anche al tramonto: i violinisti animano il percorso e la vista dall’alto sulla città e sul Danubio dai riflessi rosa è un’esperienza commovente. A Budapest se si evitano i posti troppo turistici, si mangia benissimo ovunque, a prezzi contenuti. Fate uno spuntino e la vostra spesa al mercato centrale, che si trova nel distretto IX., al lato del centro storico, e riempitevi i sacchetti e gli occhi di spezie e colori. È frequentatissimo anche dagli ungheresi.

Arena Camping

Se volete prendervi tempo per visitare la città un camping a Budapest nel quale sostare potrebbe essere questo, a 20 minuti dal centro storico, collegato alla metro con un bus pubblico che passa davanti all’area ogni 10 minuti. Aperto tutto l’anno, gli utenti lo apprezzano particolarmente per i servizi e le docce sempre pulite, l’acqua potabile, il wifi e l’elettricità. Con il solo prezzo di sosta, che si aggira intorno ai 15 euro ogni due persone, avrete anche accesso alle lavatrici, al microonde e al frigo.  Al check-in sono molto cordiali e sapranno fornirvi anche informazioni turistiche sulla città.

Pilisi Street, 7, 1106, Budapest  (district 10)

GPS: 47.504336, 19.158352

Telefono: +36 30 29 691 29

Email: info@budapestcamping.hu

content_budapest.jpg

Budapest: le terme

La colonizzazione da parte dei Romani della zona ad Ovest del Danubio è stata di certo influenzata  anche dalla presenza delle numerose sorgenti termali, delle quali si intuì subito la potenzialità. La città di Budapest anche oggi è molto rinomata per le sue terme e la gente del luogo ama ancora “prendere le acque” negli storici stabilimenti in stile Art Nouveau. Anche voi non vorrete perdervi questa esperienza e avrete solo l’imbarazzo della scelta. Se viaggiate tra adulti i bagni Gellert fanno per voi. Costruiti nel 1918 e rinnovati negli anni a venire, questi bagni sono i più belli della città perché i mosaici, le colonne di marmo e le statue sono conservati benissimo. L’intero complesso è in stile Art Nouveau e la luce filtra trasparente dalle grandi vetrate colorate: godetevi un lungo bagno effervescente. Se viaggiate in famiglia o in grandi gruppi i bagni Széchenyi vi accontenteranno tutti: sono tra i complessi termali più maestosi in Europa, in stile neo barocco. Sorgono nel cuore del Parco cittadino ( Városliget Park) e le tre piscine all'aperto sono aperte tutto l'anno. All'interno dello stabilimento altre dodici piscine adatte a tutte le età e la possibilità di accedere a trattamenti benessere complementari. Nella stagione invernale nei pressi dello stabilimento entra in funzione anche la pista di pattinaggio sul ghiaccio più grande d’Europa, sul sito del lago artificiale del Castello Vajdahunyad. L’esalazione dei vapori delle piscine nel verde e le lame scintillanti dei pattini che danzano sul ghiaccio conferiscono al luogo un’atmosfera fiabesca, specialmente dopo il tramonto. In entrambi i casi è possibile affittare all’ingresso a prezzi irrisori teli da bagno e accappatoi e il prezzo d’ingresso si aggira intorno ai 15 euro a persona per l’intera giornata. Potete trovare qui più informazioni sui bagni Széchenyi, i trattamenti accessibili e i pacchetti che più vi si addicono.

Városliget Park

Le migliori soluzioni di camping a Budapest sono quelle fuori città, tuttavia al Városliget Park si può fare una breve sosta con il camper, in uno dei viali asfaltati che lo attraversano. Sono parcheggi senza servizi e non custoditi, ma comodi se non vi interessa visitare la città e siete solo di passaggio per trascorrere mezza giornata alle terme.

Kós Károly stny., 1146 Hungary

GPS: 47.515760, 19.084288

/content_budapest_3.jpg

Budapest: La Grande Pianura

Se siete arrivati a Budapest in camper probabilmente non vorrete lasciare l’Ungheria senza aver fatto una sosta nella sua Grande Pianura.  La Grande Pianura ungherese si estende su una superficie di 50,000 Km² a sud-est di Budapest ed include fiumi, paesaggi affascinanti, parchi naturali e villaggi rurali. A due ore di viaggio da Budapest, il Parco Nazionale Hortobágy Puszta, patrimonio UNESCO e riserva della biosfera. Fermatevi almeno una notte  nei dintorni e prendetevi del tempo per lunghe cavalcate nelle sue distese verdeggianti, per seguire uno dei percorsi suggeriti per l’osservazione della fauna locale, esplorare i villaggi limitrofi e guardare le stelle.

Se voleste proseguire verso Sud ecco qui qualche spunto per le vostre vacanze in Romania.

Dieter’s Camping Tiszafüred

Questo camping viene consigliato dagli utenti che sono stati in questa zona perchè è molto ben collegato con il Parco Nazionale Hortobágy, verso il quale ogni giorno partono diverse escursioni. Oltre alla vostra area di parcheggio, avrete wifi gratuito nell’area, l’elettricità, i servizi puliti con docce e l’accesso alle cucine. Sarà possibile con un piccolo extra utilizzare le lavatrici, la piscina  (che è all’aperto, quindi non è accessibile nelle stagioni fredde), affittare una bici o partecipare ad attività ed escursioni. I proprietari sono molto disponibili e ospitali, a 50 metri c’è un bel lago e a 500 metri ristoranti e supermarket. Il prezzo medio si aggira sui 13 euro a persona.

Fürdő u. 9, 5350, Tiszafüred

GPS: 47.62576, 20.75002

Telefono: +36302549579

E-Mail: info@campingtiszafured.hu

/content_ungheria_steppa.jpg

Pronti a partire alla scoperta di Budapest e dei suoi dintorni verdi? Non vi resta che prenotare il vostro camper in condivisione su Goboony! Cercatene uno vicino alla vostra zona, scegliete quello che più si presta alle vostre esigenze e preparatevi a ricaricarvi di energie positive e nuove ispirazioni!

Ricerca