Coronavirus: leggi le informazioni su come viaggiare in camper e altre informazioni sul COVID-19 qui. Leggi di più.

Campeggio libero in Italia: guida definitiva per non sbagliare

10 dicembre 2019 in Consigli per viaggiatori e Italia

Come vi abbiamo sempre detto, organizzare una vacanza in camper offre l’opportunità di essere in piena libertà del proprio viaggio. Campeggio d’altronde, significa avventura e libertà e non per caso il motto di Goboony è “share the freedom” - condividi la libertà. Per questo motivo, oggi cercheremo di capire cos'è il campeggio libero e come praticarlo correttamente!

1. Cos'è il Campeggio Libero?

Con il termine “campeggio libero” s’intende campeggiare dove più si vuole a seconda del luogo che ci piace di più. Non solo è molto economico, ma puoi anche vivere a pieno l’esperienza del campeggio senza essere disturbato da nessuno. D'altro canto, però, i campeggi liberi in Italia sono generalmente non consentiti e in alcune zone molto turistiche le multe per campeggi liberi arrivano fino a 500€. La gestione del turismo è stata trasferita alle regioni, e di conseguenza non tutte hanno ancora stabilito delle norme fisse a riguardo. Per questo motivo, questo viene considerato qualcosa di ancora “abbastanza tollerato”. In ogni caso, se abbiate bisogno di alcune delucidazioni più specifiche, potete controllare tutte le regole per regione

goboony campeggio libero in italia

2. Regole per il Campeggio Libero

Nelle riserve naturali, in cui sono presenti zone di tutela e/o dove ci sono espliciti divieti, è ovviamente illegale poter pernottare. Alcuni comuni, invece consentono il campeggio libero con previa richiesta all’ufficio del Sindaco mentre in terreni privati si può campeggiare chiedendo il permesso al proprietario. 

Inoltre, è importante rispettare alcune norme nel caso in cui si decidesse di campeggiare liberamente in Italia. Innanzitutto, se montata e smontate la tende entro le 24 ore, allora non si parla più di campeggio (permanenza con tenda superiore alle 48 ore) ma di bivacco cioè una temporanea sosta notturna nell’area da voi scelta. Ovviamente, il tutto deve sempre rispettare la legge che sancisce la libera circolazione con unico limite di sicurezza e sanità pubblica. É importante quindi rispettare l’ambiente e le persone circostanti.

Ci sono poi altre buone norme da rispettare per la sicurezza generale.

  • Per esempio è meglio evitare accendere fuochi. Non solo è rischioso ma in alcune regioni particolari non potrai scampare alla polizia di controllo.
  • Tenere sempre pulita l'area: chiudere i tuoi rifiuti in un sacchetto così da non spargerli per tutto il territorio. Soprattutto, è importante cercare di riciclare. Per quanto possa essere un po' più impegnativo in campeggio è bene rispettare l'ambiente e aiutare per migliorarlo.

3. Consigli Utili

Che siate esperti o no, è sempre meglio rinfrescare la memoria con alcuni consigli utili per poter passare un'esperienza di campeggio libero perfetta e indimenticabile. 

  • Controllate bene l'area per il vostro campeggio libero: controllate il meteo, aree circostanti, e ovviamente divieti e possibili norme.

  • Ricordatevi sempre la differenza fra campeggio e bivaccare! E sopratutto che la seconda (dal tramonto all'alba) è ancora consentita. 
  • Controllate sempre di avere tutta l'attrezzatura giusta: tende; utensili da cucina e quant'altro.
  • Cercate di evitate situazioni scomode che possano rendere la vostra permanenze meno piacevole. Per quanto è consigliato sempre controllare il meteo in precedenza, gli imprevisti possono sempre accadere. Per questo motivo, armatevi di attrezzatura resistente all'acqua per evitare pioggia o comunque umidità 

goboony campeggio libero in Italia

Se hai voglia di partire in camper e provare anche tu l'ebrezza del campeggio libero, controlla tutti i camper disponibili su Goboony! 

Ricerca