Carnevale a Venezia

24 gennaio 2018 in Destinazioni

Il Carnevale di Venezia è il più conosciuto in assoluto e allora perchè non andarci in camper? Banchetti e maschere curate nel dettaglio in un site davvero suggestivo ci aspettano. Il Carnevale a Venezia 2018 riserva davvero grandi sorprese.

Goboony_Carnival

Le Origini del Carnevale di Venezia

La dieta, uno dei buoni propositi dell’anno nuovo per il 90% delle persone nel mondo, soprattutto dopo i pranzi senza fine del Natale passato. Peccato che l’anno sia fatto di 365 giorni e non esistono festività che non comprendano deliziosi banchetti. Il Carnevale è quel tipo di festività del quale non ne conosco mai il giorno, ma nel quale non vedo l’ora di poter addentare una fetta di lasagna della mia mamma, con in una mano una chiacchiera e nell’altra un bicchiere di sanguinaccio. Okay, sto sognando troppo ad occhi aperti adesso. Torniamo seri e longilinei. Che stavo dicendo? Ah, sì! Che veniva chiamato Martedì Grasso. Il Carnevale è una festività cristiana, la quale da’ inizio al periodo di astinenza della quaresima. La Repubblica di Venezia concesse un periodo dedicato a momenti di divertimento e festeggiamenti soprattutto per i ceti sociali più umili. Divenne una festa pubblica nel 1296 e i cittadini indossavano costumi e maschere celando completamente la loro identità, annullando ogni tipo di appartenenza sociale. Ancora oggi il travestimento è l’essenza del Carnevale, un momento in cui potersi spogliare dalle proprie abitudini quotidiane e da tutti i pettegolezzi e pregiudizi.

Goboony_Flowers

Il Carnevale di Venezia oggi

Oggi, il Carnevale di Venezia continua a mantenere le proprie tradizioni anche se in maniera differente. Ogni anno il Carnevale assume vesti uniche, contraddistinguendosi spesso con temi differenti. Questo influenza non solo i travestimenti, ma anche gli eventi organizzati per l’occasione e i centri culturali. Il Carnevale di Venezia, attualmente, è considerato un eccezionale evento turistico che coinvolge non solo la città, ma l’intera nazione. Le piazze principali, come Piazza San Marco, vengono allestite per l’occasione con luoghi di intrattenimento, giochi e stand dove troverete artisti di strada e make-up artist che saranno felici di disegnare maschere veneziane sul vostro viso e rendervi parte integrante di questo fantastico evento. Ad aprire il Carnevale a Venezia 2018 sarà il tradizionale "Volo dell’Angelo". Il tema di quest’anno sarà il “gioco”. Marco Maccapani, il direttore artistico di quest’anno, si offre a interpretazioni ed espressioni. “ il gioco accomuna l’uomo a tutti gli animali e si declina con modalità diverse a seconda delle varie età della vita. Il gioco quindi quale travestimento, invenzione, cambio di identità sino alle sue manifestazioni più articolate e complesse come intrattenimento quindi teatro, musica, arte e circo”. Ecco infatti che dal 27 Gennaio al 13 Febbraio Venezia e Mestre si vestiranno di stupore, acrobaticità e magia, prendendo le sembianze di un grande circo. Approfittate dell’occasione per visitare anche la città. Tra le calle potrete scovare non solo magnifici paesaggi, ma i ben conosciuti “bacareti” veneziani, una piccola osteria dove poter degustare deliziosi mini panini farciti con affettati e contorni serviti in un cestino accompagnati da un delizioso bicchiere di vino o dal tradizionale spritz seduti sui gradini del canale.

 

Goboony_Carnevale_Venezia

Maschere a Venezia

Le maschere a Venezia, oltre ad essere un simbolo della città, la loro diffusione e importanza ha sviluppato un vero e proprio business ed ha portato alla nascita di scuole legate alla produzione di maschere. Argilla, cartapesta, gesso e garza sono i materiali utilizzati per la realizzazione delle maschere veneziane tradizionali e la loro colorazione è caratterizzata anche dall’aggiunta di particolari dettagli come disegni, perline e ricami. Nel 1436, inoltre, con uno statuto venne riconosciuto il mestiere del mascarero, un vero e proprio artigiano esperto nella realizzazione di maschere tradizionali. Le maschere più comuni del Carnevale di Venezia sin dall’antichità e indossate ancora oggi, sono la “Baùta”, la "Moretta" e la "Gnaga".

 

Goboony_Venice_Carnival

Dove sostare: Camping Village Venezia

Per cercare altre aree di sosta per il vostro camper scaricate l’app Caramaps e avrete la soluzione in pochi click. Attraverso questa app potrete cercare aree di sosta, campeggi, parcheggi, ospiti, aree private, concessionarie e tutto ciò che interessa il vostro camper.    

Non vi va di andare a Venezia ma volete comunque festeggiare il Carnevale in una atmosfera unica? Perché non dare una occhiata a queste altre destinazioni? 

Vuoi andare a Venezia con il camper, ma non ne possiedi uno? Noleggialo tramite Goboony. Ci sono ancora abbastanza camper disponibili, ma non aspettare troppo a lungo! Sarebbe un peccato arrivare all'ultimo minuto e non trovare più camper disponibili.

Chiara Malva

Ricerca