Coronavirus: leggi le informazioni su come viaggiare in camper e altre informazioni sul COVID-19 qui. Leggi di più.

Ponte in arrivo: dove andare in camper!

25 ottobre 2016 in Destinazioni

Oggi vogliamo condividere con voi la passione per brevi fughe in camper durante i pochi momenti di tregua dalla vita lavorativa. Per coinvolgere tutto il Paese abbiamo scelto di coprire più o meno tutto lo Stivale, selezionando quattro mete, ognuna con le proprie amenità per un indimenticabile ponte in camper. Cogliamo l'occasione del ponte, ma  si tratta di vere e proprie perle per qualsiasi momento in cui si ha la libertà di prendere un camper e fuggire dal lavoro. Stavolta però, vi suggerirò delle aree, cosicché possiate scegliere in tutta libertà quale città visitare.

goboony ponte

Il Padovano

In Veneto ci sono talmente tante destinazioni che alcune perle possono passare in secondo piano. La visita che può sconvolgere di più è quella a Montagnana, centro che conserva intatte le mura medioevali. La provincia di Padova va scoperta con calma, a piedi e in bicicletta. Un tour ideale per gli appassionati di cultura: la villa di Valsanzibio, il brodo di giuggiole di Arquà Petrarca. Infine, i Colli Euganei sono luogo ideale per un contatto con la natura. Si può lasciare il camper a Monselice e partire all’esplorazione. Se il meteo non è dalla vostra parte, sappiate che una visita al castello di Monselice non vi deluderà. 

Dalla provincia alla città, Padova è assolutamente imperdibile. Palazzi, portici, musei e teatri vi incanterrano. In particolare, i portici padovano sono il secondo complesso di portici più lunghi al mondo, dopo Bologna ovviamente. Si snodano per circa 25 chilometri e vanno dallo stile gotico al neoclassico. Un' altra chicca di questa città sono le gatte. Si, avete capito bene ma non gli animali. Mentre girovagate per le vie di Padova, prestate attenzione a queste piccole statue di gatte, vere e proprie icone della città.  Ecco l'are di sosta consigliata per il vostro camper in una posizione strategica per visitare la città, Park Camper Pontevigoarzere!

Il Salento

Si sa, il Salento in estate si popola di turismo incessante ed è nota meta di camperisti. Per chi volesse apprezzare a pieno le bellezze di questa terra, il ponte è il periodo perfetto. Fortunatamente, le aree adibite ai camper sono onnipresenti, e ovviamente la disponibilità è quasi scontata ovunque vogliate far riposare il camper, da Otranto a Lecce, da Gallipoli a Torre dell’Orso.

Sicuramente, non potete perdervi la città bianca. Lecce è infatti un vero e proprio unicum, espressione di una forte storia e di tradizioni centenarie.  La si può visitare in una giornata ma alcune tappe non devono mancare. La Basilica di Santa Croce infatti è l'espressione più alta del Barocco salentino ma anche il suo interno non vi deluderà. Se girate lo sguardo un po' più a sinistra, troverete il Palazzo dei Celestini, sempre in stile barocco ma con qualche differenza stilistica qua e là. E infine, le rovine del teatro romano, incredibilmente preservatesi nel tempo. Se siete appassionati di storia, vi consiglio anche il Museo Provinciale di Lecce che contiene alcuni reperti di valore inestimabile.

Ma lasciate anche che il camper vi porti fino al faro a Santa Maria di Leuca, fra le dune ondeggianti di Campomarino di Maruggio, sul lungomare di Gallipoli; il parco di Porto Selvaggio. Imperdibili i mosaici nella Cattedrale di Otranto.

Sostate al Baia di Gallipoli Camping Resort, personalmente testato e approvato! 

La Maremma Toscana

Forse la destinazione più adatta quando si hanno a disposizione pochi giorni in camper, la Maremma toscana offre un viaggio che si rivelerà senza sosta. Vi avevo già proposto Porto Ercole qualche articolo fa, ma la Maremma è così vasta che una destinazione non basta, specialemente se state cercando dove andare per il Ponte dell'8 Dicembre! 

La penisola dell’Argentario, il giardino dei tarocchi a Capalbio, San Gimignano, Volterra, e i meno noti borghi di Pitigliano, Sovana e Sorano. Una caccia all’agriturismo più affascinante, dove i vostri palati rimarrano sconvolti dalla cultura enogastronomica di queste terre. Lunghe camminate, o lunghe soste alle terme. Forse abbiamo svelato sin troppo! Per il camper è possibile trovare aree di sosta e agriturismi sia sulla costa che nella Maremma interna, come ad esempio, il già citato Camping Feniglia

Sicilia Sud Orientale

In Sicilia il camperista non può chiedere di meglio di un itinerario che va lungo le strade e le coste del Sud Est, passando per Siracusa e di Ragusa. La Sicilia Su orientale ha molto più di quanto possiate pensare in comune con il Salento. No spoiler qui, ma la Cattedrale di Noto risale proprio al periodo barocco. Gli appassionati delle tradizioni ittiche siciliane ameranno la famosa tonnara di Marzamemi. La piazza principale di questa cittadina è nota per i famosi tavoli all'aperto sempre decorati con fiori colorati. Il mare d'inverno ha sempre il suo fascino e la Riserva Naturale di Calamosche è il posto giusto per attività all'aperto, immersi nella natura nel caldo inverno Siciliano.  A Parcallario a Buccheri, sui monti Iblei, troverete un parco avventure unico nel suo genere. E molto altro ancora, ma preferiamo che ci pensi il camper a guidarvi, perché in fondo la Sicilia non ha davvero nulla di scontato! Il Camping Rinaura è il posto giusto per la vostra sosta siciliana. 

goboony dove andare per il ponteAllora vi ho convinto su dove andare per un weekend lungo? Ovunque decidiate di andare, buon viaggio! 

Ricerca