Torino in Camper

4 gennaio 2019 in Destinazioni, Consigli per viaggiatori, Italia & Area di sosta e campeggi

Oggi andremo alla scoperta di Torino in camper. Perché in camper? Perché il nostro fedele amico ci dà la possibilità non solo di visitare questa splendida città ma anche i dintorni in tutta tranquillità, il tutto risparmiando sui costi e rispettando l’ambiente. E poi, non importa quante volte siate stati a Torino, rimane sempre una città tutta da scoprire!

Dove sostare 

Iniziamo il nostro tour della città di Torino con qualche informazione utile per il vostro camper. L’area di sosta ideale per girare la città è Caio Mario, a 3 chilometri dal centro storico e ben collegata dal tram numero 18. È un’area di sosta molto ben attrezzata che, con un costo giornaliero di 18 euro servizi esclusi, farà  della vostra permanenza a Torino una passeggiata. Attenzione, la permanenza massima è di 5 giorni e va più che bene, visto che Torino occuperà il nostro tour solo per due, tre giorni!

Corso G. Agnelli, 10134 Torino, Piemonte/ Italia

GPS:

N 45.02940, E 7.63942

N 45°01'46", E 7°38'22"

Alla scoperta di Torino

Si parte da Piazza San Carlo, il salotto della città, come la chiamano i torinesi, ma anche il simbolo della incredibile storia di Torino. Al centro della piazza infatti si trova la statua di Filiberto di Savoia a ricordare la famiglia più importante di Torino e d’Italia. Dopo aver preso un caffè in una delle piazze più belle d’Italia, è il momento di immergersi nella cultura. A pochi passi da Piazza San Carlo, troverete sia il Museo Egizio, uno dei più importanti musei europei di arte e cultura egizia e il famoso Museo del Cinema che, oltre alle collezioni più bizzarre e a tutte le curiosità cinematografiche, espone mostre a tema. Qui troverete tutte le informazioni per visitare il Museo Egizio e il Museo del Cinema.

Il Museo del Cinema è una tappa quasi obbligata perché si trova esattamente accanto alla Mole Antonelliana e l’accesso ad entrambe le attrazioni è lo stesso. Infatti, se sceglierete di visitare entrambi, vi consiglio il biglietto unico Mole+Museo.  L’ascensore vi condurrà fino in cima, dove il panorama, vi assicuro, non vi deluderà. Lo sapevate che fino a qualche anno fa era l’edificio più alto di Torino? Infatti, almeno nel centro storico, è vietato costruire un edificio che sia più alto della Mole! Altra informazione importante: non salite sulla Mole se non siete laureati! Leggenda vuole infatti che porti sfortuna!

Dopo una giornata di piazze e musei, è bene riposare un po’. Sulla strada di ritorno, vi consiglio di fermarvi nel quartiere di San Salvario, vicino all’area di sosta del vostro camper. Questo quartiere infatti si anima di notte ed è famoso per i suoi piccoli bar e locali che offrono aperitivi sfiziosi. Lo sapevate che l’aperitivo all’italiana è stato inventato a Torino? Beh, una scusa in più per provare!

"Chi vede Torino e non Venaria, vede la madre ma non la figlia”, dice un proverbio torinese. E la bellezza di questa tenuta di caccia è stupefacente. Proprio per questo suo utilizzo, Venaria dista circa un’ora da Torino e si trova vicino ai boschi del Gran Paese. La Reggia è raggiungibile in treno oppure potete andare in camper, pagando il parcheggio di fronte al museo. Scoprite qui tutti modi per raggiungere Venaria Reale. Visitate i suoi giardini all’italiana, da poco recuperati e ammirate l’architettura ma soprattutto i suoi ricchi interni.

Un altro luogo assolutamente da visitare a Torino è la Basilica di Superga. Lo stile di questa chiesa è del tutto differente dalla tenuta di caccia di Venaria Reale. Siamo qui in pieno rinascimento. Ecco prezzi e orari per visitare Superga. Le tombe e gli appartamenti reali così come la cupola di Juvarra vanno visti almeno una volta nella vita.

Ma la Basilica di Superga è anche testimone di una delle più tristi pagine della cronaca italiana. È infatti qui che l’aereo del Grande Torino si schiantò nel 1949. Il memoriale dedicato alla squadra è particolarmente suggestivo e raccoglie ancora oggi i doni di molti tifosi.

Per concludere la nostra Torino in camper, non possono mancare le specialità culinarie. Provate l’antipasto all’Italiana, la Giardiniera, la Bagna Cauda. Oppure dei gianduiotti con il Sansimon oppure il tradizionale bicerin. C'è ancora molto altro da vedere e sapere su questa meravigliosa città, qui troverete ancora tanti altri suggerimenti e curiosità per la vostra visita a Torino

Se volete allungare le vostre vacanze di qualche giorno, perché non raggiungere la Francia come hanno fatto questi due Boonies? Se invece preferite rimanere in Italia, le 5 Terre sono un’altra meta facilmente raggiungibile.

Siete soddisfatti di questa Torino in Camper? L’Italia è tutta da scoprire e il camper è il mezzo giusto per farlo. Se anche voi volete esplorare l’Italia in camper, visitate il sito di Goboony. Qui potrete trovare tutte le informazioni per trovare il camper adatto a voi!

Ricerca