Visitare la Costiera Amalfitana in camper

26 aprile 2019 in Destinazioni, Consigli per viaggiatori, Italia, Itinerari & Consigli e regole sulla strada

Visitare la Costiera Amalfitana in camper è possibile, persino preferibile, nell’ottica di una vacanza sostenibile, a costi contenuti, in libertà e autonomia. Se avete già provato a raggiungere la Costiera Amalfitana in camper lo sapete, se programmavate da tempo di andare lo sospettavate: in questo lembo di paradiso è sconsigliato, talvolta vietato, circolare con mezzi pesanti e ingombranti. Le strade sono ripide e strette, è complicatissimo parcheggiare e carissimo sostare, da marzo a settembre le vie principali osservano il traffico limitato. Se queste sono state finora ragioni valide a farvi storcere il naso e cambiare destinazione, siete nel posto giusto. Con le indicazioni che troverete di seguito vi garantiamo l’effetto meraviglia che voi e questi luoghi meritate.

content_Positano.001La Costiera amalfitana è la porzione di costa campana a sud della penisola sorrentina, delimitata a ovest da Positano e ad est da Vietri sul mare. È famosa per tante ragioni, apprezzata in tutto il mondo per la sua bellezza naturalistica ed è Patrimonio dell’umanità. Amalfi è il suo nucleo centrale per ragioni geografiche e storiche e la strada Statale panoramica 163 comprende cinquanta chilometri di tornanti e falesie a picco sul mare, in cui si susseguono località così belle e caratteristiche da essersi guadagnate la fama di destinazioni iconiche della nostra penisola.  

Scegliete come campo base Tramonti, frazione del comune di Salerno, collegata bene alle cittadine della Costiera dagli autobus SITA. Il vostro Camper da queste parti è al sicuro, non vi resta che concedere al panorama intorno di spezzarvi il fiato: siete tra i monti Lattari e il mare.

Passeggiate perdendovi e perdetevi passeggiando

In questa costiera tutti corrono, voi invece passeggiate. Provate a scegliere i sentieri meno battuti, quelli che collegano i paesini dalle colline. Perdetevi nei giardini di limoni e all’ombra dei glicini, percorrete le scalinate anche se sembrano ripide perchè regalano viste indimenticabili. “Positano colpisce profondamente. È un posto da sogno che non vi sembra vero finché non ci siete, ma di cui sentite con nostalgia tutta la profonda realtà quando l’avete lasciato.” scriveva Steinbeck a proposito di questa città verticale. Provate ad esplorarla anche in orizzontale voi, non tralasciando le stradine più in alto, con i panni stesi al vento direttamente a strapiombo sul mare. Positano sembra respirare così. Pranzate in questa zona, i ristoranti più buoni non hanno grandi insegne e indicazioni. C’è un cancello, c’è un agrumeto, ci sono dei tavoli all’ombra: entrate, chiedete cosa propone il menù e lasciatevi consigliare portate fresche e ingredienti genuini. Esercitatevi alla pazienza attendendo il vostro turno al porto e scegliete di prendere una barca che vi porti ad esplorare le grotte, le calette meno battute, le aree meno turistiche. Se amate la natura seguite il corso del torrente Dragone, che letteralmente è un sentiero d’acqua che collega Ravello ad Atrani. Fate un'escursione partendo dalla Valle dei Mulini nella direzione della Valle delle Ferriere ad Amalfi.

Se siete allenati, se siete ambiziosi, se perseguite il bello, osate con il Sentiero degli Dei da Bomerano a Nocelle: un percorso che per le leggende che lo riguardano, i panorami che propone,le suggestioni che rimanda, rappresenta una vera esperienza mistica.

A Furore senza furore

Le spiagge della Costiera sono molto affolate, gli stabilimenti più in voga presi d’assalto durante la bella stagione. Ma voi non vorrete rinunciare ad un paio d’ore in una caletta da fotografia. Scegliete quella del fiordo di Furore: qui una spaccatura si insinua verso l’interno e protegge una piccola spiaggia isolata. Un tempo questi luoghi ospitavano le case dei pescatori del luogo, oggi questa frazione è conosciuta come “il paese che non c’è”. Stare da nessuna parte per un po’ non vi avrà mai regalato tanto benessere.

/content_Costiere_Amalfitana.001

Costiera fa rima con pastiera?

Tutti quelli che visitano Amalfi riferiscono una sensazione di stordimento e meraviglia. La città è una terrazza assolata e coloratissima sul mare. La sua storia, i suoi monumenti e la strategicità della sua posizione ne fanno una tappa imprescindibile per chi vuole davvero conoscere la Costiera e la sua storia, dedicatele almeno una giornata piena. Inoltratevi nel cuore della città, seguite le indicazioni che conducono alla Valle di Mulini, visitate il Museo della Carta: questa antica cartiera ristrutturata offre al visitatore un piccolo assaggio di quello che era la Repubblica Marinara di Amalfi e racconta molto bene come l’economia di questa zona si sviluppò grazie ai commerci con altri Paesi, ma anche alla maestria degli artigiani locali. Concludete il vostro giro con un aperitivo a base di limoncello e pastiera: il tradizionale dolce campano qui incontra le sue varianti più delicate e agrumate. Da qui soffia leggero il vento e si vedono le isole, ne resterete incantati.

Agriturismo Costiera Amalfitana

Se avete scelto di visitare la Costiera Amalfitana in camper, questo agriturismo in località Tramonti è il posto giusto in cui sostare. Servito e ben collegato con tutti i paesi della Costa dalla linea degli autobus SITA (la fermata è proprio di fronte il suo ingresso), offre tante piazzole di sosta, i servizi base e la possibilità di accedere alle aree comuni. La conduzione familiare garantisce ospitalità e supporto potrete scegliere di consumare dei pasti tradizionali e freschi nella struttura e persino di cimentarvi in un corso di cucina. Il sito web dell’agriturismo viene aggiornato con attività stagionali e iniziative organizzate. Contattateli  con anticipo perchè, soprattutto in alta stagione, è bene verificarne la disponibilità.

Via Falcone, 21, 84010, Tramonti

GPS: 40.699902, 14.618152

Telefono: 0039 089 856192

Email: info@costieraamalfitana.it

content_Costiera_Amalfitana_-_vista.001

Adesso avete tutti gli elementi per vincere l'incertezza. Prenotate il vostro camper su Goboony, riscaldate i motori, preparate gli animi e partite! Inoltre, se volete prolungare il vostro itinerario potrete scegliere tra la Calabria in camper oppure alla scoperta di Matera in camper