Bologna in Camper

31 gennaio 2019 in Destinazioni e Italia

Dopo Torino in Camper e l’itinerario consigliato per visitare Firenze in camper, è ora il momento di un'altra città. 'La dotta, la grassa e la rossa' vi dice qualcosa? Sì, avete capito bene, sto parlando proprio di Bologna. Scoprite come trascorrere tre giorni in questa meravigliosa città, tra un incredibile centro storico, una cucina da leccarsi i baffi e i più incredibili musei. Eccovi qui servito l’itinerario perfetto. Ovviamente, non mancheranno i consigli sulla perfetta area di sosta camper a Bologna, le recensioni dei camperisti e tanto altro ancora. Pronti per partire alla scoperta di Bologna in Camper?

#Dove sostare 

Iniziamo il nostro itinerario Bologna in Camper scegliendo l’area di sosta a Bologna perfetta per voi. L’area di sosta ‘Centro Turistico città di Bologna’ è ideale per questa breve fuga, dal momento che si trova a soli 5 chilometri dal centro storico ed è collegata da bus-navetta dal costo di soli 1,50 euro a persona. C’è una navetta ogni due ore e il tempo di percorrenza è di circa 25 minuti. Oppure, è anche possibile raggiungere il centro in bici. Altri camperisti consigliano questa opzione se volete essere più liberi di girare la città senza dovervi preoccupare dei trasporti. La capacità massima di questa area di sosta è di 50 camper dalla lunghezza massima di 10 metri. Per un prezzo che si aggira intorno ai dieci euro, potrete usufruire di piazzole spaziose, alcune delle quali riparate da alberi, e di tutti i servizi principali come scarico acque e WC ed elettricità. I camperisti che vi hanno soggiornato hanno apprezzato la cordialità del personale e la pulizia dei servizi. Tuttavia, alcuni lo hanno definito come un campeggio rumoroso di notte, data la vicinanza all’autostrada.

Centro Turistico Citta di Bologna

Via Romita 12, 40100 Bologna, Emilia Romagna/ Italia

Tel.: +39051325016

GPS: N 44.52327, E 11.37334 N 44°31'24", E 11°22'24"

#Giorno 1 

Il nostro tour a Bologna inizia da Piazza Maggiore, simbolo della città. Costruita nel 1200, questa piazza è stata nel tempo arricchita da parecchi monumenti, tra cui la Basilica di San Petronio, Palazzo dei Notai, Palazzo d'Accursio, Palazzo del Podestà and Palazzo dei Bianchi. Perdetevi in questa architettura dal carattere unicamente medievale. Non basta vedere Piazza Maggiore una volta sola. Infatti, vi consiglio di visitarla due volte, di mattina e di sera. Se vi recate al tramonto, potrete ammirare l’ombra della Statua del Nettuno che si proietta su Palazzo D’Accursio.  

A pochi passi da Piazza Maggiore, passando per il Portico della Morte, potrete visitare l’Archiginnasio, la prima sede dell’Università di Bologna. Sapevate che Bologna è sede della più antica università d’Europa? Fondata nel 1088, l’università di Bologna è proprio la regina delle Università. All’interno dell’Archiginnasio vi consiglio inoltre di dare un’occhiata al teatro Anatomico, dove un tempo venivano dissezionati corpi umani per i primi studi anatomici. Ovviamente, anche la biblioteca sa il fatto suo. Spendete più tempo possibile tra queste mura, non ve ne pentirete!

Concedetevi un pasto abbondante, visto che il vostro secondo giorno a Bologna consisterà in una lunga scarpinata. Nel centro storico vi consiglio il Bistrot la Sberla, un ristorante a cavallo tra tradizione e innovazione. Qui, potrete scegliere tra tortellini e tagliatelle al ragù, proprio in stile bolognese, ma anche di alcune ricette vegane ispirate ai piatti tradizionali. Accompagnate il tutto sempre con un buon vino. Tra quelli locali, i miei preferiti sono il Pignoletto e il Sangiovese, ma lascio a voi la scelta. Bologna non scarseggia in quanto a vini!

 

#Giorno 2 

Spero abbiate mangiato a sufficienza perché oggi è arrivato il momento  di camminare un po’. Tranquilli, non ve ne pentirete. L’ intera giornata infatti sarà occupata dalla visita del Santuario di San Luca. Potete raggiungere il santuario in camper e lì usufruire di due comodi parcheggi. Oppure in treno,  i cui tempi di percorrenza sono di circa 1 ora e mezza.

Oppure ancora, potete incamminarvi da Porta Saragozza e salire fino al santuario.

In qualunque modo voi decidiate di raggiungere il santuario, la vista della Basilica non vi deluderà. L’alternanza tra uno stile barocco e uno più sobrio vi sbalordirà. In più, la Basilica è immersa nel verde, un ottimo scenario per sfuggire allo smog cittadino. Visto che vi trovate nei dintorni, perché non fermarsi a fare uno spuntino dal famoso Vito? In funzione sin dal 1975 e a conduzione familiare, questo ristorante è proprio il posto ideale dove gustare i piatti della tradizione. La particolarità di questo ristorante è che il menù è proprio su misura. I cuochi cercheranno di accontentare tutte le vostre richieste!

#Giorno 3 

Dopo aver trascorso una giornata alternativa nei dintorni di Bologna, è quasi giunto il momento di tornare a casa. Ma non potete lasciare Bologna senza aver visitato almeno un museo. Quelli che vi consiglio qui di seguito sono i tre principali musei di Bologna che abbracciano diversi periodi artistici. In breve, accontentano i gusti di tutti. Il primo è il Museo Civico Medievale, aperto da martedì a domenica dalle 10:00 alle 18:30. Per info su costi e su come organizzare la vostra visita, potete chiamare questo numero 051-2193916 L’altro è il Museo di Arte moderna e qui potete trovare tutte le informazioni necessarie per organizzare la vostra visita. Infine, la Pinacoteca Nazionale di Bologna, che copre dal 1200 al fino al passaggio dal 1600 al 1700. Qui potete leggere come visitare la Pinacoteca.

Dopo aver letto tutto ciò che c’è da sapere per un perfetto fine settimana bolognese, incluse le aree di sosta camper a Bologna, non vi resta che partire per la vostra Bologna in Camper. Volete sapere come? Visitate il sito di Goboony e date un’occhiata a tutti i camper disponibili vicino a voi. Al resto ci pensa Goboony.

Ricerca